Omelia di Papa Francesco a Santa Marta del 9 gennaio 2017 – Il centro della nostra vita è Gesù Cristo

Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata oggi, 9 gennaio 2017 a Casa Santa Marta, ha ribadito che il centro della nostra vita è Gesù Cristo e noi siamo invitati a riconoscerlo nelle tante circostanze della vita.

Questa è la trascrizione:

“E’ questo il centro della nostra vita: Gesù Cristo. Gesù Cristo che si manifesta, si fa vedere e noi siamo invitati a conoscerlo, a riconoscerlo, nella vita, nelle tante circostanze della vita, riconoscere Gesù, conoscere Gesù: ‘Ma io, padre, conosco la vita di quel santo, di quella santa o anche le apparizioni di quello di là e di là…’. Questo è bene, i santi sono i santi, sono grandi! Le apparizioni non tutte sono vere, eh! I santi sono importanti ma il centro è Gesù Cristo: senza Gesù Cristo non ci sono i santi! E qui la domanda: il centro della mia vita è Gesù Cristo? qual è il mio rapporto con Gesù Cristo?”.

“C’è una piccola preghiera che noi preghiamo, il Gloria: ‘Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo’, ma tante volte la diciamo come pappagalli. Ma questa preghiera è adorazione! ‘Gloria’: io adoro il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Adorare, con piccole preghiere col silenzio davanti alla grandezza di Dio, adorare Gesù e dire: ‘Tu sei l’unico, tu sei il principio e la fine e con te voglio rimanere tutta la vita, tutta l’eternità. Tu sei l’unico’. E cacciare via le cose che mi impediscono di adorare Gesù”.

“E’ semplice la vita cristiana, è molto semplice ma abbiamo bisogno della grazia dello Spirito Santo perché svegli in noi questa voglia di conoscere Gesù, di adorare Gesù e di seguire Gesù. E per questo abbiamo chiesto all’inizio nell’orazione Colletta al Signore di conoscere cosa dobbiamo fare, di avere la forza di farlo. Che nella semplicità di ogni giorno – perché per ogni giorno per essere cristiani non sono necessarie cose strane, cose difficili, cose superflue, no, è semplice – il Signore ci dia la grazia di conoscere Gesù, di adorare Gesù e di seguire Gesù”.